Come allargare i jeans: alcune idee

I jeans sono un capo intramontabile, inventati da Levi Strauss nel lontano 1858, che nel corso degli anni ha visto cambiare ciclicamente silouette, altezza della vita, larghezza della gamba per poi tornare sempre di moda. Per questo motivo gli armadi sono intasati di questi pantaloni degli anni precedenti – troppo belli per essere dismessi – in attesa di poterci rientrare. Purtroppo però non sempre la nostra taglia resta invariata col passare degli anni, così quando è il momento per indossare nuovamente un vecchio paio di jeans, quest’utimo potrebbe ormai starci stretto. Nessuna paura: per poter allargare i jeans esistono tecniche differenti. Eccole nel dettaglio:

  • stirare le fibre del denim in 3 diversi modi;
  • aggiungere inserti di jeans o di altri tessuti;
  • provocare degli strappi strategici che sembrino alla moda.

Vediamo ora nello specifico in cosa consistono questi metodi innovativi per allargare i vostri jeans.

Primo metodo: stirare le fibre

La struttura del tessuto denim si riesce a stirare fino a far guadagnare 2-3cm. Questo allungamento delle fibre si può provocare in diversi modi:

  • stiramento di una porzione, come per esempio l’interno coscia o i fianchi, che si ottiene spruzzando la porzione stessa di abbondante acqua calda per poi metterla in tensione a ripetizione con forza. Attenzione a utilizzare la stessa forza su entrambe le gambe per ottenere un allentamento simmetrico. Una volta raggiunto l’allargamento desiderato, asciugare con un phon in modo da poter continuare a mettere in tensione la zona anche durante l’asciugatura;
  • allargamento totale dei jeans, utilizzato se il modello è tutto di una taglia minore, si ottiene indossando i pantaloni ed immergendosi in una vasca di acqua tiepida. Dopo un quarto d’ora in ammollo già si dovrebbe avvertire un maggior comfort nel piegamento delle ginocchia. Facendo attenzione a non allagare il bagno, una volta usciti dalla vasca, è necessario fare dello stretching con i jeans ancora addosso. L’ideale sarebbe fare infine asciugare i jeans mentre li si indossa, ma per farlo ci vorrebbero ore; in alternativa, è bene stenderli all’aria aperta tenendoli ben tesi con delle mollette. L’importante è evitare accuratamente l’asciugatrice, in quanto vanificherebbe la stiratura delle fibre e li farebbe tornare alla dimensione iniziale;
  • allentamento di alcune zone, utilizzato soprattutto per renderli più comodi nei movimenti, si realizza indossando i jeans e bagnando le zone più fastidiose per poi mettersi a fare torsioni e piegamenti. Per aiutare il mantenimento della stiratura delle fibre si potrebbe far asciugare i jeans all’aria aperta, tenendo in tensione le parti smollate con bottiglie vuote o altri volumi.

Secondo metodo: aggiungere inserti di tessuto

Se si è abili con la macchina da cucire, o anche con il manuale ago e filo, si può pensare di scucire alcune zone dei jeans per rimodellarli sulle nostre forme aggiungendo della nuova stoffa. Ad esempio, se dobbiamo allentare la stretta sulla vita si dovrebbe scucire la zona posteriore ed inserire un triangolino di jeans o altro tessuto, in modo da aumentare la superficie totale, e allargare il diametro del cavallo.

Se invece la parte da allargare sono le cosce, andrebbe scucita tutta la gamba laterale per inserire 1-2cm di tessuto, e rendere possibile indossarli nuovamente. Se il problema fosse il polpaccio, si possono rendere i jeans più a zampa inserendo un triangolo di tessuto che vada ad ampliare questa zona: se si ha a disposizione del tessuto denim dello stesso colore del pantalone su cui stiamo lavorando, la manipolazione sarà quasi invisibile, se non ad occhi molto esperti. Se, invece, non si ha a disposizione un tessuto simile, conviene utilizzare della stoffa totalmente differente, in modo da creare un nuovo ed evidente decoro nel pantalone.

Ultima proposta: strappi strategici alla moda

La moda del momento dei jeans sfilacciati torna molto utile quando si vogliono allentare alcune zone scomode nei jeans troppo stretti. Soprattutto su ginocchia e cosce è possibile fare dei tagli che agevolino il movimento, o che rendano possibile indossare nuovamente un paio di jeans ormai impossibile da indossare. Per evitare di avere un taglio netto, e per dare un effetto molto più alla moda, è necessario riporre le forbici ed armarsi piuttosto di grattugia.

Ebbene sì, credeteci, noterete che grattugiando pian piano i jeans provocherete lentamente delle sfilacciature, che faranno emergere i fili bianchi della struttura del denim. Starà quindi al vostro gusto fermarvi quando raggiungerete il risultato più gradevole e allo stesso tempo comodo!

Lascia un commento